“Forme e Sculture”

Dal 4 marzo al 25 marzo 2010

Mostra

“Forme e sculture”

opere in marmo

di

Emanuele Rubini  e Francesca Bianconi

al

Sanvittore

ristorante lounge bar & pizza

http://www.sanvittoremilano.it

viale Papiniano 16

Milano   Tel. 0243319682

Vernissage giovedì 4 marzo 2010 ore 19,30

 

Emanuele Rubini e  Francesca Bianconi, due scultori dalla grande forza espressiva e dalla profonda sensibilità, espongono a Milano per la prima volta nel rinomato Sanvittore, ristorante lounge bar  che presenta le loro ultime creazioni in marmo.

Emanuele Rubini nato a Bitonto (BA) nel  1967 attualmente vive e lavora a Carrara (MS) è uno dei più importanti artisti Internazionali contemporanei membro della Associazione Italiana Scultori INTERNATIONAL SCULPTURE CENTER New Jersey National Sculpture Society (NSS) 237 Park Avenue, New York, NY Mid-South Sculpture Alliance (emanuele-rubini.fineartamerica.com) Ha rappresentato l’Italia alla 10^ Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia (2006) e  ha ricevuto  notevoli e prestigiosi riconoscimenti tra i quali il premio Nobel dell’Arte (Montecarlo, 2005) e il premio del Senato della Repubblica (Porto Sant’Elpidio, 2004), il Trofeo D’Onore   alla IV Biennale d’Arte Internazionale “ Ermitage Du Riou” 2007  a Cannes. La sua carriera artistica  si è sviluppata dagli inizi degli anni novanta nel segno della passionalità con particolare interesse ai temi della vita e della spiritualità del corpo umano, espresse in un’intensa sublimazione della sensualità. Le sue opere si possono ammirare presso lo Sheraton Nicolaus Hotel (Bari), la sede centrale dell’ASI (Torino) e altre prestigiose locations.  La più grande opera monumentale da lui realizzata porta il nome “Passione” dal peso iniziale di 10 Tonnellate in pietra di Trani, presentata presso il Fortino Sant’Antonio di Bari.

Francesca Bianconi nata a San Benedetto del Tronto (AP) nel1979, laureata in scultura all’Accademia di Belle Arti di Carrara dove vive e lavora. Le sue  presenze a simposi internazionali, fiere, mostre in vari locali italiani.

Fonte di ispirazione per la Bianconi sono la natura nella sua perfezione e il mondo umano non osservato e contemplato dal punto di vista della sua esteriorità, ma interiorizzato, a volte come in estasi  o in “trance”, per liberare nella forma il senso di quanto appreso o sentito emozionalmente, concettualmente, spiritualmente. E’ una liberazione che leviga, stilizza, accarezza la materia, (la creta, il bronzo, il marmo, la ceramica), ne modella il cuore (a levare) secondo astrazioni dell’anima o codificazioni che apprendono e catturano il sogno e l’infinito, dando vita a un mondo altro che propone ciò che nel mondo non è; ciò che nel mondo prima non era. Contemplare “Alberi”, “L’intreccio”, “Figura seduta” è aver penetrato i segreti del non visto più che del già visto, giacché la nostra artista trasvaluta le sue appropriazioni per esprimerne e consegnarcene ogni magia.

Toe Mercurio Scrittore, Critico


 

Franca Bernardini

Per Uff. Stampa

SanVittore- lounge/bar

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...